Guida apertura primaverile della piscina

Apertura della piscina a inizio stagione

Dove possibile si consiglia sempre di effettuare un cambio dell'acqua ad inizio stagione di circa il 50% del suo volume in quanto la reimmissione di acqua nuova permette di ripartire in modo più equilibrato.

Provvedere alla pulizia delle pareti insistendo sulla linea dell'acqua che si sarà inevitabilmente formata dopo il periodo invernale e raccogliere le impurità più consistenti con un retino e aspirare lo sporco dal fondo.

Se si procede con la pulizia mentre l'acqua scende di livello, lo sporco aggrappato alle pareti si elimina senza fatica. Per la pulizia è necessaria una spugna o gomma da passare sulle pareti e sul fondo della vasca; per sgrassare bene e anche disinfettare è bene utilizzare prodotti idonei come Clear Gel: intingere la spugna nel prodotto, passarla sulla superficie in modo omogeneo e se necessario lasciare il prodotto in posa per alcuni minuti e poi risciacquare.



Quando possibile è consigliato utilizzare l'acqua dell'acquedotto comunale: utilizzare acqua di un pozzo privato può sembrare un risparmio ma l'acqua del pozzo anche se può sembrare chiara e ad una analisi chimica si presenta perfettamente sana, di solito contiene dei residui organici o delle sostanze naturali che generano, quando la vasca viene riempita, alghe e torpidità in modo molto aggressivo; è anche vero che con flocullanti e chiarificanti e/o prodotti chimici antiossidanti si può chiarificare l'acqua in modo prefetto, ma andrete incontro a costi aggiuntivi e ad un lavoro e una attenzione particolare. 

Prendiamo, ad esempio, come base il costo medio dell'acqua nei comuni italiani: l'acqua potabile costa in media nella Regione Piemonte 0,80 centesimi di Euro al metro cubo, pertanto per riempire una piscina avrete questi costi. Come si può notare i costi da affrontare non sono così insormontabili e permettono di riempire la vasca con acqua pronta all'uso senza particolari attenzioni.

Dimensioni piscina (m)
Volume acqua (m³)
Importo acqua (€)
4 x 8 x 1,50 (l x p x h)
45
36
6 x 10 x 1,50 (l x p x h)
70
56
6 x 12 x 1,50 (l x p x h)
110
88
Controllare sempre il pH dell'acqua

Si consiglia di procedere alla riapertura della piscina appena la temperatura dell’acqua supera i 12° C, in modo da evitare che l’acqua diventi putrida richiedendo lunghi e fastidiosi trattamenti. 
In caso di svernamento totale controllare il pH e riportarne il valore tra 7,2 e 7,4 usando i prodotti del caso per aumentare o abbassare il pH.



Il pH è la scala di misura dell'acidità dell'acqua e per averne l'equilibrio bisogna sempre regolare e controllare che sia nei giusti parametri; il pH non regolato può alterare la funzione dei prodotti chimici immessi nell'acqua e questa può provocare torpidità o la spiacevole creazione di alghe.

Eseguire un trattamento choc della acqua con del cloro granulare emettendo una grossa quantità di cloro.
Il cloro è il prodotto che ha funzioni battericida in questo modo effettuiamo una vera e propria disinfestazioni dell'acqua aggiungere un dose di antialghe multifunzione.

  • Rimettere in funzione pompa e filtro, lasciando in funzione il sistema di filtraggio per 1 o 2 giorni, in base allo stato dell'acqua.
  • Assicurarsi che la pompa funzioni correttamente verificando che non ci siano problemi di grippaggio dei cuscinetti o che vi siano rumori anomali.

Raggiunta nuovamente la limpidezza dell'acqua riprendere con i normali trattamenti dei prodotti per la gestione dell'acqua e con i cicli di filtrazione.

Tempi e modi del ciclo di filtrazione

È importante sapere che i tempi di filtrazione sono comandati dalla temperatura dell'acqua. Bisogna sempre effettuare cicli di filtrazione in modo da mantenere in movimento l'acqua il più possibile ed evitare che diventi stagnante e permetta la creazione di impurità. È invece sbagliato pensare di utilizzare un filtro o una pompa più grandi per filtrare più acqua e in breve tempo: le apparecchiature vanno dimensionate in modo corretto e poi utilizzate secondo la necessità:

  • nel periodo primaverile partire con cicli di 6 ore;
  • nel periodo estivo (quando l'acqua raggiunge i 28/29° C) procedere con cicli di almeno 12/14 ore giornaliere.

Una buona filtrazione è molto importante programmare il ciclo di filtrazione alternando cicli di filtrazione a cicli di pausa corte in modo che l'acqua venga mossa piu volte al giorno senza lunghi momenti di pausa

Prodotti e metodi di trattamento dell'acqua

Oggi ci sono molte apparecchiature disponibili sul mercato che agevolano in modo significativo l'utilizzo di una vasca, ma molto difficilmente sostituiscono totalmente il prodotto chimico, specie nel periodo di maggior utilizzo della piscina. 
Si possono, ad esempio, utilizzare alcuni di questi prodotti:

Elettrolisi del Sale: immettere nella vasca una dose di sale (solitamente 4kg di sale per metro cubo d'acqua), quando questo si scioglie va in circolo e purifica totalmente l'acqua. La cella dell'elettrolisi è composta da due elettrodi che se attivati scompongono le parti di sale e generano il cloro ecco che creando questo moto perpetuo si ha la vasca sempre clorata. 
È comunque consigliabile utilizzare un pompa di correzione del pH perché l'elettrolisi tende ad alzare il pH, aumentando così il consumo del correttore pH.

Ci sono poi innumerevoli altre apparecchiature, come ad esempio l'ozono. Sono metodi che aiutano la disinfezione ma non sostituiscono l'utilizzo di prodotti. 
Per il prodotto di trattamento esiste poi la possibilità di automatizzare l'impiego del prodotto stesso utilizzando pannelli di dosaggio automatico, ma è bene non dimenticare che tutte la apparecchiature vanno controllate, alimentate e necessitano di manutenzione periodiche.

ATTENZIONE: PRIMA DI INIZIARE QUALSIASI TRATTAMENTO DELL'ACQUA PROVVEDERE ALLA REGOLAZIONE DEL PH

I prodotti di trattamento più consigliati e diffusi sono il cloro, l'antialghe e il correttore di pH.
Il cloro è il prodotto che ha funzioni battericida, antiossidante e combatte le alghe. Si tratta del prodotto chimico più economico e più facile da usare: si utilizza il cloro in pastiglie (che vengono messe direttamente nel cestello dello skimmer o in un dosatore), durano una settimana e non richiedono lunghi tempi di lavoro.
Regolare il pH con River- (per abbassare il pH) o River+ (per aumentare il pH). Normalmente durante l'utilizzo della piscina il pH è sempre da abbassare, prestare attenzione nella regolazione del pH, perché se questo viene mantenuto nei giusti parametri anche i prodotti stessi lavorano meglio e l'acqua è sempre limpida. 
Granular Clor è un prodotto granulare che permette di intervenire per correggere immediatamente il trattamento, in caso di temporali o torbidità dell'acqua. 
Le pastiglie di cloro River-One sono pastiglie a lenta dissoluzione e messe nello skimmer o nel dosatore permettono un trattamento dosato per alcuni giorni. Utilizzare le pastiglie almeno una volta alla settimana assicura il giusto dosaggio per tutto il periodo di trattamento.

L'Antialga ( in fusti da 5 litri) ha tre funzioni: antialga, anticalcare e flocculante. Permette diutilizzare meno cloro, ed ha inoltre un'azione flocullante così da ottenere anche una funzionechiarificante; in uguale misura combatte il deposito di calcare. È bene ricordare che l'antialga ha una funzione preventiva: non aspettare che l'acqua sia verde.

Clear Gel è un prodotto studiato appositamente per la pulizia della linea d'acqua che inevitabilmente si viene a formare sulle pareti della vasca della piscina.

Prodotti di trattamento alternativi

Ossigeno Attivo Oasi: sia liquido che granulare è un prodotto che utilizzato nelle dosi indicate assicura un trattamento completo ed ecologico, senza lasciare residui nell'acqua. 
Il prodotto liquido è a base di perossido di ossigeno (acqua ossigenata). È anche un ottimo antialga e quando l'acqua diventa verde ha un'ottima funzione di trattamento choc.

Prodotti complementari

Flocculante liquido in pastiglie che immessi in vasca o nello skimmer assicurano una chiarificazione continua dell'acqua, annullando qualsiasi pericolo di torbidità che si crea durante la normale balneazione; inoltre trattiene le impurità nel filtro a sabbia e le libera durante il controlavaggio.

Se a causa di un temporale l'acqua diventa molto torbida o se si trascura la vasca bisogna intervenire nel seguente metodo:

  1. procedere con una doppia o tripla dose di cloro e antialga;
  2. eseguire una massiccia flocullazione con il seguente procedimento: la sera si fermano le pompe; 
    successivamente si dosa il prodotto con una caraffa, distribuendolo bene su tutta la superficie della vasca; 
    il flocullante durante la notte raggrupperà tutte le minuscole particelle di pulviscolo esistente che finiranno sul fondo della vasca; 
    il mattino seguente lo strato di pulviscolo (alghe) che si verrà a creare sul fondo, potrà essere rimosso aspirandolo. In questo caso però non si potrà utilizzare un robot pulitore perchè questo pulviscolo risulta troppo fine e passerebbe attraverso il filtro del pulitore. 
    Bisogna, quindi alzare il livello dell'acqua, attaccare la presa spazzola, aspirare tutto il fondo e mandarlo direttamente nello scarico, utilizzando la valvola del filtro su "waste".

NON MANDARE NEL FILTRO PERCHÉ IL PULVISCOLO TROPPO FINE PASSA ATTRAVERSO LA SABBIA E RITORNA IN PISCINA

Durante queste fasi una parte del pulviscolo si alzerà nell'acqua e nel corso della giornata si depositerà nuovamente sul fondo, pertanto bisognerà ripetere l'operazione di aspirazione per alcuni giorni.

È CONSIGLIATO RISPETTARE I DOSAGGI DEI PRODOTTI E NON TRASCURARE LA MANUTENZIONE DELLA PISCINA!

Prodotti speciali

Stop Cal è un inibitore di depositi calcarei; se l'acqua della piscina contiene una percentuale anche minima di calcare questo durante la stagione si depositerà sul fondo e sulle pareti incrostando tutte le superfici, con questo prodotto si previene il deposito di calcare mantenendolo in sospensione nell'acqua.

Stop Metal: stesso procedimento del precedente prodotto, previene deposito e/o macchie di metalli.

Accessori

Copertura a bolle isotermica: è senz'altro l'accessorio più utile in una piscina estiva; grazie alle sue bolle appoggiate sulla superficie dell'acqua oltre a trattenerne il calore, aiuta l'acqua a scaldarsi, con il vantaggio di un aumento di temperatura che rende ancora più piacevole l'utilizzo della piscina.

Falcon K200 è un robot pulitore che aspira tutte le impurità depositate su fondo e pareti della vasca, limitando il lavoro di pulizia della piscina.

I nostri negozi